Consegna gratuita da 45,00 €
Salva nella lista della spesa
Creare una nuova lista della spesa

Alla scoperta dei segreti del tè verde. Quali sono le sue proprietà?

2024-06-20
Alla scoperta dei segreti del tè verde. Quali sono le sue proprietà?

La yerba mate è il nostro carburante e difficilmente riusciamo a immaginare una giornata senza una dose di caffeina in stile sudamericano. A volte, però, desideriamo qualcosa di più soft, soprattutto durante il relax pomeridiano o serale. Il tè verde è la soluzione ideale, e l'aroma meraviglioso e profondo e il gusto rinfrescante non sono i suoi unici benefici. Cosa contiene il tè verde, come funziona e quali proprietà possiede? Nel post di oggi scopriamo tutti i suoi segreti!

Sommario:

  1. Verde o nero... Da dove vengono i colori del tè e come si differenziano?
  2. I segreti del tè verde. Cosa contiene e quali effetti ha?
  3. Tè verde: controindicazioni
  4. Il tè verde può essere bevuto di notte?
  5. Tè verde: come si prepara?

Verde o nero... Da dove vengono i colori del tè e come si differenziano?

Dopo l'acqua, il è una delle bevande più consumate al mondo. È disponibile in diversi tipi e più di mille varietà, anche se tutte derivano da un'unica pianta, la Camellia sinensis, le cui straordinarie proprietà furono scoperte dai cinesi migliaia di anni fa. Il tè nero è il più popolare, seguito a ruota dal tè verde. Esistono anche tè rossi, bianchi, gialli e persino... blu! Cosa li differenzia e da dove derivano i nomi "colorati"? Il segreto sta nel colore delle foglie di tè secche e dell'infuso che producono, influenzato dal modo in cui vengono lavorate. Il tè nero è sottoposto a una fermentazione intensiva, durante la quale le foglie assumono una colorazione scura, dando vita a un infuso marrone ramato, mentre le foglie di tè verde subiscono una lavorazione minima. Le foglie appena raccolte appassiscono e si asciugano naturalmente, ma poco prima del processo di essiccazione vengono sottoposte a temperature elevate, che bloccano l'ossidazione (fermentazione) e ne preservano il colore, il sapore delicato e le preziose proprietà. C'è un motivo per cui il tè verde è considerato uno dei tè più salutari, ma ne parleremo in dettaglio più avanti. Oggi passiamo dal Sud America all'Asia!

Il tè verde giapponese: storia e varietà

Il tè verde ha estimatori in tutto il mondo, ma ha trovato particolare favore presso i giapponesi, dove è diventato la bevanda nazionale. Gli abitanti del Giappone bevono il tè verde indistintamente, trattandolo quasi alla stregua dell'acqua! È parte integrante della loro vita quotidiana, ma anche un importante simbolo di tradizione e cultura. Il primo incontro con il tè verde risale all'VIII secolo, grazie a due monaci buddisti di ritorno da un viaggio in Cina. I giapponesi si innamorarono del gusto del tè, ma inizialmente era riservato solo all'aristocrazia e ai monaci di alto rango. Inoltre, quando il Giappone voltò le spalle alla cultura cinese, il tè fu quasi completamente dimenticato per diverse centinaia di anni. L'amore per il pregiato infuso cinese tornò nel XII secolo, quando i due Paesi ristabilirono le relazioni diplomatiche. Il padre della divulgazione del tè fu il monaco giapponese Eisai, autore della prima opera scritta sul tè nella storia, in cui descrisse i metodi di coltivazione, la lavorazione e le proprietà della pianta, nonché l'azione e l'uso dell'infuso risultante. I giapponesi iniziarono a sperimentare con il tè portato dalla Cina, scoprendo diversi metodi di lavorazione, che portavano a un diverso gusto, aroma e colore dell'infuso. Nacquero così molte varietà di tè verde, tra cui:

  • sencha - una delle varietà di tè verde più popolari. Proviene dal primo o secondo raccolto di foglie esposte alla luce del sole durante la crescita. È caratterizzato da un gusto delicato, fresco e leggermente amaro;
  • gyokuro - il tè verde di più alta qualità. Si ottiene da foglie ombreggiate 21 giorni prima della raccolta, che determinano una produzione più intensa di aminoacidi, clorofilla e L-teanina, conferendo alle foglie un colore verde più intenso;
  • matcha - tè verde sotto forma di polvere macinata molto finemente. Come il tè gyokuro, il matcha è prodotto da foglie che vengono protette dai raggi solari per diverse settimane prima della raccolta, il che influisce sulle loro proprietà, sul colore e sul sapore. Una volta essiccate, le foglie vengono lentamente e accuratamente macinate con mole di pietra fino a ottenere una polvere fine e setosa. Il Matcha è una parte fondamentale della cerimonia del tè giapponese, ma viene utilizzato anche come infuso quotidiano e la polvere fine, simile al tè, viene spesso aggiunta a vari piatti e dessert;
  • genmaicha - una delle varietà più interessanti di tè verde, sencha o bancha (tè di qualità inferiore) con l'aggiunta di riso tostato.

I segreti del tè verde. Cosa contiene e quali effetti ha?

I giapponesi si concedevano il tè verde secoli fa, e i loro palati delicati e i loro nasi sensibili avevano una buona sensazione: si è scoperto che il tè verde ha molto di più da offrire che un gusto e un aroma unici! Come abbiamo detto all'inizio, tutti i tipi di tè derivano dalla stessa pianta, quindi la loro composizione chimica è molto simile. Tuttavia, i diversi metodi di produzione fanno sì che si notino alcune differenze nel contenuto dei singoli componenti, che si traducono in proprietà ed effetti leggermente diversi per ogni tipo di tè. Come in ogni altra varietà, anche nel tè verde si trovano alcaloidi, soprattutto caffeina, una sostanza che ha un effetto stimolante sul sistema nervoso centrale, eliminando la stanchezza, aumentando la concentrazione, migliorando i riflessi e migliorando l'umore. Un componente importante del tè è costituito dai polifenoli - catechine e loro derivati, che sono armi potenti nella lotta contro i radicali liberi. Grazie alla loro azione, proteggono le cellule dell'organismo dall'invecchiamento e da molte malattie. Un altro componente importante del tè, compreso il tè verde, sono gli aminoacidi, tra i quali spicca la L-teanina, che ha un effetto rilassante, migliora le funzioni cognitive e lo stato emotivo e protegge dalle malattie cardiovascolari e dal cancro. Gli effetti antiossidanti, antitumorali e di protezione cardiovascolare sono attribuiti anche alle numerose saponine presenti nel tè, mentre le vitamine (B, C ed E) e i minerali (calcio, magnesio, cromo, manganese, ferro, zinco, fosforo, potassio e altri) fanno sì che il tè verde, se consumato regolarmente, migliori in modo completo il funzionamento dell'intero organismo.

Il tè verde: per cos'altro è utile?

Se il tè verde fosse un supereroe, il suo potere sarebbe la versatilità! Ricerche condotte nel corso di molti anni hanno dimostrato che i suoi effetti benefici supportano l'organismo in molte aree. Migliorare il funzionamento del sistema nervoso e cardiovascolare, sostenere il sistema immunitario e combattere i batteri nocivi sono solo alcune delle sue straordinarie capacità. È emerso che bere tè verde ha molto a che fare con il mantenimento di una figura snella. Nei forum online e sui social media viene spesso posta la domanda "il tè verde fa dimagrire?". In effetti, il consumo regolare di tè verde non solo può migliorare il funzionamento dell'apparato digerente, importante durante la perdita di peso, ma può anche regolare il metabolismo degli zuccheri dell'organismo e indebolire l'emulsione dei grassi inibendo la lipasi gastrica e pancreatica. Naturalmente, il tè da solo non farà miracolosamente sparire il peso indesiderato e ridurre la circonferenza della vita da un giorno all'altro, ma vale sicuramente la pena di introdurlo nella propria dieta quotidiana ed equilibrata!

Il tè verde può causare danni?

Il tè verde può essere tranquillamente definito "l'elisir della salute", ma come per qualsiasi bevanda o prodotto alimentare, anche il più naturale, sano e di alta qualità, vale la regola che il troppo stroppia. Il tè verde contiene caffeina - anche se non ne contiene molta, le persone sensibili a questa sostanza possono sentirne gli effetti. Il consumo di caffeina, e quindi anche di quantità eccessive di tè verde, dovrebbe essere evitato dalle donne in gravidanza e in allattamento, nonché dai bambini piccoli. Chi soffre di ipertensione, invece, può stare tranquillo. Sebbene la caffeina aumenti la pressione sanguigna, il tè verde contiene anche una quantità significativa di catechine, che a loro volta contribuiscono ad abbassare la pressione sanguigna. Naturalmente, è bene ricordare che ogni organismo è diverso e può reagire in modo completamente diverso alle varie sostanze. Bere tè verde in piccole quantità non è dannoso, nemmeno durante la gravidanza, ma è consigliabile monitorare il proprio benessere e, in caso di malattie e patologie gravi, consultare il medico.

Si può bere il tè verde di notte?

Qualche paragrafo prima abbiamo accennato alla presenza di caffeina nel tè verde. Ci si chiede quindi se il tè verde sia in grado di stimolare bene e se possa sostituire il caffè. E se ha un effetto stimolante, può essere bevuto la sera? Il contenuto di caffeina del tè varia a seconda della varietà e del metodo di preparazione, ma è incomparabilmente inferiore a quello del caffè. Si presume che una tazza di tè verde contenga circa 20-35 mg di caffeina. In confronto, una tazza di tè nero rappresenta una dose singola di circa 45 mg di caffeina, mentre una tazza di caffè contiene circa 100-140 mg di caffeina. La conclusione? Chi cerca un'alternativa al caffè, una buona fonte di stimolo, non la troverà certo nel tè verde. Una tazza di sencha croccante al mattino vi riscalderà piuttosto che stuzzicarvi, e nel pomeriggio vi aiuterà a rilassarvi piacevolmente. Allo stesso tempo, un infuso di tè verde aiuta delicatamente a mantenere la mente vigile e lucida, per cui si sconsiglia di berlo la sera, poco prima di andare a dormire.

Tè verde: come prepararlo?

Come per qualsiasi altra bevanda, il modo in cui il tè viene preparato è importante. Le foglie di tè verde trattate con acqua troppo calda o infuse troppo a lungo conferiscono all'infuso un sapore intenso, amaro e sgradevole. Il modo in cui viene preparato il tè verde varia a seconda della varietà - e ce ne sono molte - ma in breve, la temperatura ottimale dell'acqua dovrebbe essere di circa 60-80°C e il tempo di infusione non dovrebbe superare i 2-3 minuti. Vale la pena notare che le foglie di tè verde possono essere infuse più volte fino a perdere il loro sapore e aroma, e che ogni infusione successiva permette di scoprire nuove note e accenti di sapore. Alcuni ritengono addirittura che la seconda infusione di tè verde sia la più preziosa.

Un infuso di tè verde è una vera festa per il corpo e per l'anima, ma per godere appieno della sua ricchezza e delle sue straordinarie qualità, vale la pena di scegliere prodotti di altissima qualità. Anche se nel nostro negozio siamo specializzati soprattutto nel tema della yerba mate, c'è spazio anche per eccellenti tè provenienti da tutto il mondo. Nella categoria dedicata al tè verde, troverete tè di alta qualità senza additivi, matcha, intriganti composizioni di tè e spettacolari tè in fiore. Vi invitiamo ad assaporare gli aromi e a scoprire nuovi sapori!


Fonte delle informazioni:

  1. Wikipedia: Green tea.
  2. V.R. Sinija, H.N. Mishra, Green tea: Health benefits, Journal of Nutritional & Environmental Medicine, 2008.
  3. C. Cabrera, R. Artacho, R. Giménez, Beneficial Effects of Green Tea – A Review, Journal of the American College of Nutrition, 2006.

Consigliato

Mary Rose - Tè magico alla fragola - 50g

Mary Rose - Tè magico alla fragola - 50g

7,29 € IVA inclusa/1elemento(145,80 € / kg IVA inclusa)
Mary Rose - Tè verde alle erbe - 50g

Mary Rose - Tè verde alle erbe - 50g

7,09 € IVA inclusa/1elemento(141,80 € / kg IVA inclusa)
Mary Rose - Tè verde Matcha - 100g

Mary Rose - Tè verde Matcha - 100g

12,19 € IVA inclusa/1elemento(121,90 € / kg IVA inclusa)
Mary Rose - Tè magico al gelsomino in fiore (3 pz.)

Mary Rose - Tè magico al gelsomino in fiore (3 pz.)

12,69 € IVA inclusa/1elemento(507,60 € / kg IVA inclusa)
pixel